Piastrelle

Come si valuta una piastrella dal punto di vista tecnico?

I valori tecnici delle piastrelle sono stabiliti con test eseguiti secondo le norme europee. Perché un rivestimento in ceramica duri nel tempo, nella scelta delle piastrelle, si deve anche tenere conto della destinazione d’uso. L’assorbimento d’acqua da parte del materiale rispetto alla sua massa, definisce il grado di porosità della piastrella. Più è alto il valore percentuale, più la piastrella è porosa e in grado di assorbire. In base alla resistenza all’usura, esiste una suddivisione delle piastrelle smaltate in classi da 0 a 5. al numero più alto corrisponde la superficie smaltata più resistente. La durezza esprime la resistenza della piastrella a graffi e incisioni. I relativi valori sono espressi in scala numerica da 1 (minima resistenza) a 10 (massima resistenza). Il test di resistenza al gelo sottopone la piastrella a 100 cicli di gelo e disgelo. Se non si riscontrano distacchi di materiale, la piastrella viene dichiarata ingeliva. Esistono poi parametri di “tono”, che definiscono la classe di uniformità cromatica di una fornitura, e parametri di “calibro”, che si riferiscono all’uniformità dimensionale dei pezzi. Al momento dell’acquisto è importante che lotti diversi, da posare su un unico pavimento, abbiano gli stessi parametri.

About the author: Amministratore