Finestre

Scegliere le finestre isolanti per evitare dispersione e risparmiare sui consumi

Per limitare i consumi energetici, la sostituzione di vecchie finestre è un intervento di fondamentale importanza. Ma quali caratteristiche devono avere le nuove?

La sostituzione dei serramenti è l’intervento più semplice e immediato, con risultati subito apprezzabili. Sulle nuove costruzioni sono invece già previsti infissi performanti. L’efficienza di un prodotto si valuta in base al valore di trasmittanza termica, che è la capacità di evitare la dispersione di energia. A questo concorrono sia il tipo di telaio sia il vetro.

 Il telaio performante: la tenuta termica dei profili in teoria dipende dal materiale. Ma oggi si raggiungono ottime prestazioni, anche nei casi di materiali con conduttività alta. Infatti sono stati messi a punto accorgimenti mirati per ciascun materiale grazie ai quali si riesce ad arrivare a valori ottimali.

Il valore di trasmittanza termica è il dato a cui si deve prestare attenzione quando si sceglie un elemento isolante, per considerarne la capacità. A valori bassi corrispondono alte prestazioni. È sempre indicato sulla scheda prodotto. È espresso in W/m2K, ovvero watt su metroquadrato per grado Kelvin ed è indicato dalla lettera U: si intende il flusso di calore medio per metro quadrato di superficie che passa attraverso una struttura che delimita due ambienti a temperatura diversa (per esempio un ambiente riscaldato dall’esterno, o da un ambiente non riscaldato). Più esattamente la trasmittanza termica del serramento è indicata con Uw e rappresenta la media pesata tra la trasmittanza termica del telaio Uf e di quella della parte vetrata Ug, più un contributo aggiuntivo.

About the author: Amministratore